Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

CALDERINI, Guglielmo

 
 Guglielmo Calderini

Guglielmo Calderini

 
 

Perugia, 1837 - Roma, 1916

Guglielmo Calderini fu una delle personalità di maggior rilievo nel campo dell'architettura italiana del secolo XIX.
Nacque a Perugia nel 1837. Nella città natale compì i primi studi; poi frequentò l'università, prima a Torino e dopo a Roma, dove ottenne il diploma di Ingegnere architetto.
Ricoprì numerosi incarichi negli uffici del genio civile, nella Soprintendenza ai monumenti del Lazio e nella direzione dei lavori alla Basilica ostiense in Roma.
Fu docente di Architettura presso l'Accademia di belle arti "Pietro Vannucci" di Perugia dal 1868 al 1882, poi negli atenei di Pisa e di Roma e presso la Scuola di applicazione per ingegneri in Roma.
Partecipò con successo a molteplici concorsi pubblici, tra i quali si ricordano quello di secondo grado per la facciata di Santa Maria del Fiore a Firenze (1864), per il Collegio di Nocera Umbra e per la facciata del Duomo di Savona (1879), per il Palazzo delle Belle arti a Torino (1880), per il Palazzo comunale di Messina (1910) e molti altri che rimasero solo sulla carta.
A Perugia realizzò Palazzo Bianchi (1888-1904), Palazzo Cesaroni, i bagni pubblici e la Chiesa di San Costanzo con portico per il mercato; altri progetti vennero portati a termine a Città di Castello (bagni pubblici) e a Foligno (caserma d'artiglieria).
La notorietà di Calderini resta legata a due opere in particolare: la progettazione e realizzazione del quadriportico eretto davanti alla Basilica di San Paolo fuori le mura a Roma e, soprattutto, sempre a Roma, il Palazzo di Giustizia. La costruzione di quest'ultimo fu voluta nel 1882 dall'allora ministro della giustizia Giuseppe Zanardelli; l'inizio dei lavori risale al 1887-1888 e il completamento dell'opera, che richiese quasi trent'anni, si ebbe soltanto nel 1910.
Morì a Roma nel 1916.
 

 

Bibliografia
V. Angeletti e F. Ciacci, L'archivio dell'Accademia di belle arti “Pietro Vannucci” di Perugia. Inventario, Perugia, Soprintendenza archivistica per l'Umbria, 2009.

 
  • 2