Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Le biografie si articolano in due pagine. Nella prima è presente il profilo biografico dell'architetto e una bibliografia essenziale. Nella seconda pagina compare invece l'elenco dei progetti principali del biografato e, in particolare, sono evidenziati quelli corredati da una scheda con relative immagini, le quali, quindi, possono essere visualizzate. Per reperire le biografie degli architetti associati a studi di architettura, consultare l'elenco alfabetico sotto la lettera S.

 
 
  • COSTANTINI, Costantino

    COSTANTINI, Costantino

    Costantino Costantini a soli 17 anni ereditò dal padre, capomastro, la piccola impresa edile di famiglia e in cantiere apprese i primi rudimenti dell'arte edificatoria. Riuscì comunque a conseguire il diploma per l'insegnamento del disegno all'Istituto di belle arti di Ancona nel 1879 e nel 1894 si laureò in Matematica e Geometria all'Università di Bologna. Collaborò con alcune tra le più importanti riviste di arte e storia del tempo e nel 1935-1936 scrisse uno studio approfondito sul duomo di Osimo. Insegnò nella locale scuola tecnica per oltre quaranta anni e fu membro della commissione edilizia comunale.
  • COSTANTINI, Innocenzo

    COSTANTINI, Innocenzo

    Innocenzo Costantini, figlio dell'architetto Costantino, si laureò in Ingegneria a Roma nel 1904 e si specializzò in elettronica a Liegi nell'Istituto Montefiore. Dal 1909 al 1913 fu ingegnere capo dell'Istituto case popolari a Milano, nonché direttore tecnico presso l'Istituto case popolari a Roma del quale dal 1917 al 1946 divenne direttore generale. Notevole fu anche la sua attività didattica presso la facoltà di Architettura di Roma dove insegnò economia delle costruzioni civili.
  • CROSA di VERGAGNI, Giuseppe

    CROSA di VERGAGNI, Giuseppe

    Giuseppe Crosa di Vergagni nacque nel 1886 a Belluno da una nobile famiglia genovese. Si laureò nel 1912 al Politecnico di Milano, dove era allievo di Gaetano Moretti. Nella prima fase della sua carriera effettuò lavori nel territorio genovese: dalla Villa Borzino a Busalla nel 1922, al villino Panizza a Crocefieschi, nel 1926, oltre che numerosi interventi su palazzi e ville nobiliari. Nel 1929 assunse la carica di segretario provinciale del Sindacato fascista architetti e, dal 1931 al 1932, fu segretario regionale; nel 1932, in disaccordo con gli esiti del Piano regolatore di Genova, Crosa rassegnò le sue dimissioni a testimonianza del proprio dissenso con le amministrazioni locali e le alte gerarchie del regime.
  • CUCCIOLLA, ARTURO

    CUCCIOLLA, ARTURO

    Arturo Cucciolla si laurea nel 1972 presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Roma, intraprende subito la carriera universitaria ed è oggi professore incaricato di Storia dell'architettura contemporanea e laboratorio progettuale nella 1° Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari. Personaggio di spiccata personalità, caratterizzato dal suo costante impegno nel mondo politico, esercita prevalentemente la propria professione nella realizzazione di opere al servizio della collettività. I grandi dibattiti sulla pianificazione del territorio, sulla riqualificazione e recupero urbano, sul restauro e riuso di aree dismesse lo vedono protagonista. La sua attività di progettazione è intensa: una vasta gamma di soluzioni nel riuso e recupero dei tessuti urbani; la progettazione di nuovi pezzi di città che non siano semplici addizioni ma modificazioni inserite in una trama continua di storia e di coerenze complesse; la realizzazione di un' edilizia residenziale, in massima parte commissionata da enti pubblici, che attraverso l'uso di materiali e di un "universo cromatico vivace e solare", dia agli edifici i connotati di un "carattere spiccato – loro proprio" pur dovendo sottostare a preesistenze planovolumetriche e regole socio economiche.
  • DANIELLI, Sergio

    DANIELLI, Sergio

    Compiuti gli studi classici nella nativa Fermo, si iscrive alla Facoltà di Architettura di Roma dove si laurea nel 1953; l'anno successivo è iscritto all'Albo degli Architetti delle Marche poi all'Albo degli Architetti di Ascoli Piceno, infine dal 2004 all'Ordine degli Architetti di Roma. Svolge i primi anni di attività in collaborazione con l'ingegnere A. Meloni con il quale redige vari progetti soprattutto a carattere residenziale privato e tutti localizzati a Rieti e provincia; la collaborazione con Meloni si protrarrà fino all'inizio degli anni '60 con le prime esperienze progettuali in campo urbanistico.
Risultati:26-30 di 131
< 2 3 4 5
6
7 8 9 10 11 >