Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Le biografie si articolano in due pagine. Nella prima è presente il profilo biografico dell'architetto e una bibliografia essenziale. Nella seconda pagina compare invece l'elenco dei progetti principali del biografato e, in particolare, sono evidenziati quelli corredati da una scheda con relative immagini, le quali, quindi, possono essere visualizzate. Per reperire le biografie degli architetti associati a studi di architettura, consultare l'elenco alfabetico sotto la lettera S.

 
 
  • GARDELLA, Ignazio

    GARDELLA, Ignazio

    Ignazio Gardella nasce il 30 marzo 1905 a Milano, dove consegue la laurea in Ingegneria nel 1930, avviandosi alla professione presso lo studio di ingegneria fondato dal padre Arnaldo, sempre a Milano. Sin dagli esordi della lunga e prolifica attività aderisce alle istanze del razionalismo. Tra le principali opere degli anni Trenta meritano di essere ricordati l'ampliamento di Villa Borletti a Milano (1936) e il dispensario antitubercolare di Alessandria (1938).
  • GELLNER, Edoardo

    GELLNER, Edoardo

    Per Gellner l'incontro con il mondo della tecnica artigianale e dei materiali da costruzione avviene come apprendista nell'impresa edilizia paterna ad Abbazia. Gli studi a Vienna lo mettono in contatto con le esperienze secessioniste e con le nuove tendenze funzionaliste come testimoniano le sue opere d'esordio: arredi e allestimenti di locali pubblici. Gli studi di architettura e la frequentazione dell'ambiente veneziano, ricco di stimoli intellettuali, costituiscono un importante momento di maturazione culturale e professionale.
  • GENTA, Giuliana

    GENTA, Giuliana

    Giuliana Genta è stata una delle prime donne a laurearsi in Architettura alla facoltà di Roma nel 1946. Dal 1950 inizia a lavorare all'interno dell'Ina-casa (poi Gescal), dove viene chiamata da Arnaldo Foschini e dove incontra Adalberto Libera. L'incontro con Libera appare significativo nella lettura dell'opera di Genta non solo per le opere che firmeranno insieme, ma anche per la lezione sui temi del dettaglio e della misura. Giuliana Genta partecipa all'interno dell'Istituto a vari progetti, tra cui anche l'Unità di abitazione orizzontale al quartiere Tuscolano di Roma.
  • GILARDI, Domenico

    GILARDI, Domenico

    Domenico Gilardi nasce nel 1785 a Montagnola, non lontano da Lugano, da Giovanni Battista, architetto attivo a Mosca tra il 1787 e il 1818, e Maddalena Somazzi. A undici anni, con la madre, raggiunge in Russia il padre, che nell'arco di un decennio è riuscito a guadagnare una discreta visibilità soprattutto grazie a incarichi pubblici di un certo rilievo. Nel 1799, anno in cui Giovanni Battista viene nominato architetto-capo dell'Ente orfanotrofio imperiale e dell'Ente del consiglio di tutela,
  • GIOVANNONI, Gustavo

    GIOVANNONI, Gustavo

    «Gustavo Giovannoni nacque a Roma il 1° gennaio 1873 [...]. Dopo aver compiuto gli studi liceali e frequentato il biennio fisico-matematico, conseguì la laurea in Ingegneria nel 1895, presso la Scuola di applicazione di Roma. Nell'anno successivo ottenne il diploma presso la Scuola superiore di Igiene pubblica. A modificare un profilo didattico-formativo inizialmente tagliato su quello dell'ingegnere civile giunse, nel 1897, l'incontro con Adolfo Venturi. Nel biennio successivo egli frequentò il corso di Storia dell'arte medievale e moderna, nell'ambito della Scuola di specializzazione, istituita dallo stesso Venturi nel 1896 presso la facoltà di Lettere di Roma. Nel 1898 pubblicò i suoi primi articoli sulla rivista "L'Arte", dedicati allo studio dei monumenti romani. [...]
Risultati:6-10 di 14
< 1
2
3 >