Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

GAMBA, Cesare

 
 Cesare Gamba

Cesare Gamba

 
 

Genova, 1851 - Genova, 1927

Cesare Gamba nacque a Genova nel 1851.
In un manoscritto autobiografico Gamba conserva le memorie della sua vita: venti capitoli organizzati in una sorta di viaggio introspettivo che attraversa diversi aspetti, dall'attività professionale alla famiglia, al milieu sociale e culturale, ai ricordi personali.
Figura eclettica, Cesare Gamba fu un uomo colto, politicamente impegnato, amante e studioso delle lingue straniere, cultore di diversi interessi in ambito artistico.
La sua passione per la musica e il teatro lo portò a conoscere gli artisti e i musicisti più famosi dell'epoca, da Eleonora Duse a Sarah Bernhardt.
Amante della montagna, egli fu tra i primi a raggiungere la vetta del Monte Bianco.
Laureatosi in Ingegneria civile e Architettura alla Regia scuola di applicazione per ingegneri di Torino, iniziò a lavorare presso lo studio tecnico dell'ingegnere genovese Cesare Parodi.
Sono per lui anni di "proficua iniziazione tecnica" in cui, benché molto giovane, ebbe modo di collaborare ad importanti progetti, tra cui quello per l'ospedale Galliera.
La sua figura di professionista è per lo più legata alla vicenda della costruzione di via XX settembre a Genova, un'operazione urbana molto vasta, che lo vide indiscusso abile protagonista nei vari ambiti dell'intervento: da quello finanziario a quello tecnico e progettuale.
La creazione di un nuovo asse viario e la conseguente sistemazione di piazza De Ferrari, la realizzazione del Ponte monumentale e il collegamento tra la zona di Carignano e quella dell'Acquasola furono i principali interventi previsti dalla grande operazione di trasformazione urbanistica affidata all'ingegnere Gamba. Sono suoi anche i numerosi studi di questo periodo relativi alla viabilità cittadina (1914), il piano residenziale per la zona di Albaro (1900-1903) e lo studio per il porto industriale di Sestri Ponente (1917).
Cesare Gamba morì a Genova nel 1927.
 

 

Bibliografia
C. Gamba, Progetto di sterramento e sistemazione di Piccapietra e S. Andrea, Genova, 1885.
C. Gamba, Variante al progetto di sterramento e sistemazione di Piccapietra e S. Andrea, Genova,1885.
C. Gamba, Esposizione del progetto relativo a via Giulia e spianamento del colle di Piccapietra, Genova, Tipografia del Movimento,1886.
Genova nuova, Genova, Premiati stabilimenti cromo-tipografici A. E. Bacigalupi, 1902.
C. Gamba, Note sul piano regolatore delle zone di Piccapietra e Pammatone, Genova, 1911.
S. Cuneo, Progetto di strada centrale in Genova, da piazza De Ferrari a piazza Annunziata. Sventramenti. Modifiche alla via Balbi. Strada ad essa sussidiaria. Nuovo mercato. Linee di tram sotterranee, Genova, 1911.
A. Pettorelli, Ancora piazza De Ferrari, Genova, 1914.
C. Gamba, Sulla viabilità del centro di Genova. Osservazioni e proposte, Genova, 1914.
C. Gamba, La cupola di Sant'Ambrogio e piazza De Ferrari, 1915.
C. Gamba, Sulla questione della cupola di Sant'Ambrogio, Genova, 1917.
C. Gamba, Progetto di sterramento e sistemazione di Piccapietra dell'ing. C. Gamba, Genova,1924.
C. Gamba, Ricordi, confessioni, rimpianti, manoscritto conservato presso il Centro di servizio bibliotecari di architettura dell'università di Genova, 1926.
F. Podestà, Cesare Gamba (1851-1927): Composizione e mimesi dell'architettura, tesi di laurea, università degli studi di Genova, facoltà di Architettura, Genova, 1998.

 
  • 2