Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Le biografie si articolano in due pagine. Nella prima è presente il profilo biografico dell'architetto e una bibliografia essenziale. Nella seconda pagina compare invece l'elenco dei progetti principali del biografato e, in particolare, sono evidenziati quelli corredati da una scheda con relative immagini, le quali, quindi, possono essere visualizzate. Per reperire le biografie degli architetti associati a studi di architettura, consultare l'elenco alfabetico sotto la lettera S.

 
 
  • LAFUENTE, Julio Garcia

    LAFUENTE, Julio Garcia

    Nacque a Madrid il 15 agosto 1921 ed è morto a Roma l'11 giugno 2013. Emigrato con la famiglia in Francia, sin da piccolo è influenzato dagli architetti e dagli artisti che frequentano il laboratorio del padre, apprezzato falegname, a tal punto da scegliere, poi, gli studi di architettura. Infatti, nel 1939 si iscrisse all'École nationale superieure de beaux arts di Parigi. Dopo l'occupazione della Francia e, precisamente, nel 1941 Lafuente tornò in Spagna.
  • LAMBERTUCCI, Alfredo

    LAMBERTUCCI, Alfredo

    Studia a Roma prima all'Accademia di Belle Arti e poi presso la facoltà di Architettura di Valle Giulia, dove consegue la laurea nel 1953. La sua presenza nella facoltà prosegue dopo la laurea con incarichi di insegnamento senza interruzione fino alla sua morte. Dal 1954 al 1966 è assistente incaricato presso la cattedra di Elementi di Composizione del professore Roberto Marino, partecipando attivamente alla sperimentazione per la riforma del corso degli studi in architettura.
  • LAPADULA, Attilio

    LAPADULA, Attilio

    Nel 1931 da Pisticci (MT) Attilio Lapadula raggiunse a Roma il fratello Ernesto, che si era laureato in Architettura l'anno precedente. Si iscrisse al Liceo artistico di Roma e successivamente alla facoltà di Architettura, dove si laureò nel 1940. Nel 1934 aveva concorso con varie opere ai "Ludi juveniles", vincendo il primo premio con una scultura.
  • LAPADULA, Ernesto (detto Bruno)

    LAPADULA, Ernesto (detto Bruno)

    Trasferitosi a Roma dalla nativa Pisticci (MT), si laurea nel 1931 presso la Scuola superiore di architettura, diretta da Gustavo Giovannoni, con un progetto per la Casa del fascio di Taranto. Ancor prima della laurea, aveva iniziato sia la sua attività professionale nel 1927 con il progetto relativo al Concorso per i monumenti funebri, sia quella di articolista e vignettista, con lo pseudonimo di Bruno di Lucania.
  • LENCI, Sergio

    LENCI, Sergio

    Sergio Lenci si laurea in Architettura nel 1950 presso l'Università di Roma "La Sapienza", dove avvia la carriera accademica, partecipando al dibattito architettonico con un impegno che la violenza ideologica colpirà con l'attentato terrorista del 2 marzo 1980. Negli stessi anni collabora con Ridolfi e Quaroni al Quartiere INA-Casa Tiburtino a Roma, con Aymonino e Chiarini a S. Giovanni Teduccio a Napoli e Spine Bianche a Matera, sviluppando un proprio chiaro percorso metodologico rivolto ai contenuti propri del tema, del "progettare, progettando", come lo definisce.
Risultati:1-5 di 7
<
1
2 >