Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Le biografie si articolano in due pagine. Nella prima è presente il profilo biografico dell'architetto e una bibliografia essenziale. Nella seconda pagina compare invece l'elenco dei progetti principali del biografato e, in particolare, sono evidenziati quelli corredati da una scheda con relative immagini, le quali, quindi, possono essere visualizzate. Per reperire le biografie degli architetti associati a studi di architettura, consultare l'elenco alfabetico sotto la lettera S.

 
 
  • FRANCIONI, Celio

    FRANCIONI, Celio

    Celio Francioni visse con la famiglia fra Rimini e Pesaro, per tornare nel luogo d'origine durante la Seconda guerra mondiale. Terminati gli studi classici presso il Liceo "T. Mamiani" di Roma, seguì le inclinazioni artistiche del nonno materno, Oreste Mazzoni, poeta dilettante nonché affermato decoratore, progettista e pittore (dipinse e decorò il duomo e il teatro di Pennabilli), come pure di suo padre Cornelio, geometra del Genio civile e poi libero professionista. S'iscrisse alla facoltà di Architettura di Roma, dove si laureò nel 1954 in Composizione con un progetto di edificio sacro a Urbino.
  • FRANDOLI, Vittorio

    FRANDOLI, Vittorio

    Vittorio Frandoli si diploma all'Istituto tecnico industriale di Trieste e prosegue gli studi prima all'università di Graz, successivamente al Politecnico di Vienna, dove si diploma nel 1927. Inizia il suo apprendistato nel cantiere della villa Baguer a Gorizia (1928-30), degli architetti Ilz e Pfann, e nell'allestimento del transatlantico Conte di Savoia (1931) per gli esecutivi del progetto di Gustavo Pulitzer Finali. Suo padre Giovanni è fondatore di uno stabilimento di lavorazione del legno, presente nei settori degli arredamenti interni navali, residenziali e commerciali, e dei serramenti. Vittorio Frandoli si diploma al Politecnico di Milano e dopo qualche anno di lavoro a Firenze presso un'impresa di costruzioni è attivo a Trieste nel settore edilizio e navale.
  • FRANZIL, Antonio

    FRANZIL, Antonio

    Antonio Franzil inizia da giovanissimo l'attività di carpentiere in Germania e nel 1921 approda alla Ferrobeton, ditta per la quale lavora nei cantieri di Milano. Durante il periodo milanese intraprende gli studi presso le scuole serali per diventare capo cantiere, qualifica che ottiene nel 1924 nella città di Roma. Nel 1924 comincia a lavorare come capo cantiere presso la ditta dei fratelli Nale, ma dopo pochi mesi, in seguito al fallimento della ditta, Franzil chiede di essere reintegrato presso la Ferrobeton, che lo invierà in vari cantieri in giro per l'Italia.
Risultati:6-8 di 8
< 1
2
>