Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Biblioteca comunale di Osimo "Francesco Cini"

 
 
 

Biblioteca comunale di Osimo "Francesco Cini"

Nell'ala occidentale del settecentesco Palazzo Campana, opera progettata dall'architetto Andrea Vici di Arcevia, trova degna collocazione la Biblioteca "Francesco Cini" di Osimo. L'istituto bibliotecario fu aperto solennemente al pubblico nel 1675 dopo che l'osimano mons. Francesco Cini, vescovo di Macerata e Tolentino, lasciò, con disposizione testamentaria, la sua libreria, ricca di circa 3.000 volumi, alla città, affinché venisse messa a disposizione dei suoi concittadini. In seguito la nuova istituzione, che ebbe sede nello stesso Palazzo Cini di Piazzanuova, venne arricchita soprattutto grazie ad altre benemerite donazioni di famiglie osimane, ma anche per l'incameramento di fondi conventuali a seguito delle soppressioni degli ordini religiosi.
Solo nel 1811 l'Amministrazione comunale, presieduta allora dal podestà Cesare Gallo, cominciò a prendere in seria considerazione questo insigne istituto assumendosi l'onere del suo mantenimento; la biblioteca venne affidata a un custode e cominciò a essere dotata di nuovi libri, impegno divenuto sempre più continuo e sostanzioso. Oggi la biblioteca, che prima di trasferirsi nella sede attuale ha subito altri due spostamenti, può vantare un patrimonio librario di circa 106.000 volumi, compresi 23 incunaboli e oltre 800 cinquecentine. In essa sono custoditi anche 45 cartelle e 162 volumi manoscritti dal XV al XX secolo, e due globi: uno celeste e uno terraqueo, rispettivamente del 1695 e del 1744. Accanto alla sezione antica si è andata costituendo, ed è in continuo incremento, la sezione delle pubblicazioni contemporanee, suddivise per materia in modo da facilitarne la ricerca, riguardanti i vari campi del sapere, con particolare riguardo alla sfera umanistica.
L'incremento bibliografico è dovuto sia agli acquisti che ogni anno vengono fatti, sia alle numerose donazioni; interessanti sono le donazioni periodiche fatte alla biblioteca dall'associazione "Fausto Vicarelli", che fornisce libri sempre nuovi prevalentemente di argomento economico. Ricca e di rilevante interesse è la sezione Marche, che raccoglie circa 4.400 volumi e opuscoli sulla storia, l'arte, le consuetudini di Osimo e delle Marche in generale. Molto fornita è anche la sezione narrativa, che si accresce di continuo grazie alle donazioni e al periodico acquisto delle novità editoriali, e che riscuote molto successo presso i lettori. Sono inoltre a disposizione del pubblico 56 periodici dei più diversi argomenti e due quotidiani.
 

Sede
Palazzo Campana
via Campana, 15
60027 Osimo (AN)
tel. 071 714621

Direzione
tel. 071 7231773
biblioteca@comune.osimo.an.it

orario invernale
dal lunedì al venerdì
mattino dalle ore 9 alle ore 13
pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 19
sabato chiuso

Responsabile
Ivana Lorenzini
 

G. Turone, Il caso Battisti: un terrorista omicida o un perseguitato politico?, Milano, Garzanti, 2011.